premio paesaggio

Dal 2004 l’Ecomuseo delle Acque aderisce ad una rete di ecomusei che collaborano in ambito nazionale per promuovere il modello ecomuseale. Dal 2007 la rete organizza annualmente la “Giornata del paesaggio” finalizzata a promuovere sui territori degli ecomusei buone pratiche in sintonia con la Convenzione europea del paesaggio.

Dal 2008 l’Ecomuseo delle Acque promuove il Premio Paesaggio per favorire la cura e il ripristino di luoghi, saperi e paesaggi del Gemonese nei territori dei Comuni che fanno parte dell’Ecomuseo: Artegna, Buja, Gemona del Friuli, Majano, Montenars e Osoppo.
Si tratta di azioni ed opere finalizzate al mantenimento della biodiversità e all’articolazione del paesaggio rurale, dalla gestione sostenibile dei coltivi alla cura e al ripristino dei manufatti in pietra, dal governo di boschi e pascoli, alla manutenzione delle fasce ripariali. Le buone pratiche da segnalare possono riguardare: azioni di conservazione attiva dei paesaggio agrario attraverso interventi di tutela, manutenzione, restauro, ripristino e riqualificazione di ambiti, manufatti, edifici storici caratteristici di tali paesaggi, compreso il patrimonio boschivo e pascolivo; pratiche agricole orientate alle coltivazioni biologiche e biodinamiche collegate ad interventi di manutenzione, cura e ripristino del paesaggio rurale.
bando #PremioPaesaggio 2017

 

La prima edizione del Premio [2008] è stata assegnata a Ireneo Calligaro di Campo Garzolino frazione di Buja. Il suo appezzamento, coltivato a vigneto secondo l’antica tradizione friulana della vite maritata con piante vive a sostegno dei filari, è uno dei pochi esempi di uso produttivo del territorio secondo antiche tradizioni che regala un paesaggio rurale incantevole. Nella vigna il vitigno prevalente è il merlot che regala un vino leggero e amabile con cui abbiamo brindato all’evento.
Auguri Ireneo, lunga vita al tuo vigneto!

premio-paesaggio-2008

 

Antonino Lepore di Godo, frazione di Gemona del Friuli è un agricoltore che cura come un tempo anche le aree marginali dei suoi fondi ricavandone oggetti d’artigianato belli e utili. A lui il Premio Paesaggio del 2009 per l’attività di gestione dei boschetti ripariali che cingono i suoi campi e per la grande disponibilità a trasmettere il suo sapere a chi lo vuole praticare. È merito suo se ancora oggi possiamo ammirare salici di ogni forma e colore e oggetti d’intreccio di pregevole fattura. Un modo creativo per governare e rendere bello il paesaggio rurale. Grazie Antonino e che le tue mani sappiano ancora per molti anni trasmettere questo tuo sapere fatto di passione e dedizione!

premio-paesaggio-2009

 

Nel 2010 il Premio conferito eccezionalmente a tutti e quattro i proprietari dei roccoli superstiti di Montenars. Perfettamente conservati e formanti un vero e proprio “sistema” il roccolo dal “Puestin” di Enzo Zanitti, il roccolo di “Pre Checo” degli eredi Placereani, il roccolo dal “Manganel” di Lucina Ermacora e il roccolo dal “Spisso” di Renzo Zanitti sono un monumento al paesaggio. Un paesaggio letteralmente costruito da queste persone che garantiscono, con le loro conoscenze delle tecniche di taglio e potatura, la conservazione di un patrimonio culturale e ambientale che non ha eguali in Regione. I roccoli, splendide strutture vegetali un tempo utilizzate per la cattura degli uccelli rappresentano per gli abitanti di Montenars una testimonianza tangibile dei valori identitari che nel Comune prealpino trovano la loro massima espressione nel paesaggio, come elemento di identificazione e legame della comunità con i suoi luoghi di riferimento.

premio-paesaggio-2010

 

Nel 2011 Premio Paesaggio ad Alfonso Patat per la sua passione e competenza nell’arte del restauro. Alfonso è un agricoltore che, aiutato dalla famiglia, coltiva ancora come un tempo vecchie varietà di semi e che, proprio come una volta, nei giorni di pioggia o nel periodo invernale si dedica al restauro di antiche macchine agricole. Negli anni, la sua passione l’ha portato al collezionismo e il suo piccolo museo realizzato a proprie spese è un mirabile luogo per comprendere come e perché il paesaggio agrario del gemonese è così com’è. Con Alfonso quest’anno vogliamo premiare tutti quei collezionisti che rendono merito ai loro padri e ci fanno conoscere oggetti, luoghi e tradizioni dimenticate perché il paesaggio si realizza con i gesti quotidiani delle persone.

premio-paesaggio-2011

 

Da 25 anni il Comitato Ledra informa, sostiene, lavora affinché ci sia una visione politica per la gestione delle acque a scala di bacino. Il Premio Paesaggio 2012 va ai tanti volontari che in questi anni si sono prodigati per far comprendere l’importanza della gestione dei corsi d’acqua e del ruolo ecologico nella conservazione attiva del paesaggio che questi hanno. Se il Gemonese può vantare ancora un paesaggio fluviale tra i più belli del Friuli è merito loro.

premio-paesaggio-2012

 

Quest’anno, 2013 vogliamo festeggiare gli allevatori, quelli legati al loro territorio che nutrono le vacche con erba e fieno, quelli che curano ancora prati e pascoli e fanno bello il nostro paesaggio. La nostra scelta ha avuto conferme anche da Slow Food che ha concesso alle latterie turnarie il marchio di Presidio e da Legambiente che ha premiato i presidenti delle latterie per il loro impegno in favore della conservazione della biodiversità agraria. Tutti concordi e un grazie a Sereno Milisso e Aldo Calligaro e alle loro compagini sociali per l’impegno e la dedizione quotidiana a vacche e pascoli.

premio-paesaggio-2013

 

Il Premio Paesaggio 2014 nell’anno internazionale dell’agricoltura familiare viene simbolicamente conferito ad Angelo Mattiussi in rappresentanza degli appassionati “cultori” dell’orto familiare che da secoli curano con passione e dedizione piccoli lembi di territorio e che con il loro lavoro hanno reso gradevole e vitale il paesaggio delle nostre contrade. L’agricoltura familiare contribuisce anche a sfamare il mondo e permette di mantenere vivo e vitale il suolo perché è relativamente facile e culturalmente etico praticare l’agricoltura organica nel piccolo appezzamento familiare.

premio-paesaggio-2014

 

Annunci